Caratterisctiche CFP

I corsi sono in genere finanziati dalla Regione Emilia-Romagna con la cooperazione del Fondo Sociale Europeo. Ogni anno, sono organizzati anche corsi definiti a mercato, che possono essere finanziati sia dagli utenti stessi e dalle loro famiglie, che – parzialmente o totalmente – dalle industrie interessate. Il ruolo attivo del Centro, ha portato a costruire una fitta rete di rapporti e relazioni che ne qualificano l’azione formativa programmatica con le diverse realtà istituzionali.

Pur aprendoci a tutti coloro che domandano formazione per il mondo del lavoro, privilegiamo la fascia adolescenziale per i quali è forte il bisogno di interventi formativi in rapporto alla loro maturazione e in relazione alle difficoltà per inserirsi nel mondo del lavoro.
Per la maggior parte sono adolescenti nell’obbligo formativo (15-18 anni) e giovanile (19-25) provenienti dal territorio di Bologna che hanno:

  • conseguito la licenza media inferiore;

  • terminato il primo anno di scuola secondaria superiore, ma a seguito di esperienze non soddisfacenti, se ne sono allontanati con il probabile rischio di un abbandono;

  • disabilità o in disagio sociale, i quali trovano difficoltà nell’apprendimento e nella frequenza regolare;

Sono presenti giovani che frequentano corsi post-qualifica e post-diploma per immettersi più preparati nel lavoro; adulti (occupati, inoccupati o disoccupati) in cerca di ulteriore specializzazione o bisognosi di riqualificazione o di aggiornamento in vista di una nuova occupazione; oppure extracomunitari in cerca di una preparazione che prometta loro di inserirsi efficacemente nel mondo produttivo italiano.

CODICE ETICO

Download

BILANCIO

Download

MOGC

Download

TRASPARENZA

Download

I giovani

Al cuore della comunità educativa ci sono gli allievi, primo motivo di attenzione e di azione dei formatori. I ragazzi sono considerati soggetti responsabili delle loro scelte e protagonisti unici del cammino culturale e formativo proposto dal Centro.
La Comunità li accoglie e cerca di favorire la loro crescita interiore, accettando il contributo che possono offrire, aprendoli al dialogo educativo, sostenendoli con la stima e la simpatia, seguendoli con amorevole attenzione e offrendo occasioni di crescita e di apertura al servizio del prossimo e allo sviluppo dell’amicizia e della ricreazione in spazi adeguati.
Da parte loro gli allievi contribuiscono alla vita della Comunità Educativa, superando il pericolo degli individualismi, offrendo la loro azione di sostegno per la soluzione dei problemi, suggerendo e favorendo ogni iniziativa che possa aiutare la conoscenza, l’accettazione e l’aiuto ai compagni, anche al di là del proprio gruppo o corso.

I genitori

Primi responsabili dell’educazione dei figli, i Genitori devono essere nella scuola di don Bosco – di diritto e di fatto – i primi indispensabili collaboratori.
Partecipando agli incontri e sottoscrivendo il patto formativo, rendono autentiche le motivazioni in base alle quali scelgono il Centro come ambiente di preparazione al lavoro e di educazione per i loro figli, coerente con le tradizioni della famiglia e del territorio, e che prepara al lavoro. Diventano autentici responsabili dell’educazione se collaborano nella lettura e nella comprensione delle aspirazioni e dei problemi dei figli adolescenti, concordano con il Progetto Formativo, si mantengono in costante contatto e in cordiale dialogo con i Formatori, partecipando attivamente alla soluzione delle difficoltà che possono insorgere lungo il percorso formativo.

VALORI

Operiamo nel mondo dell’orientamento secondo diversi principi cardine della Federazione Nazionale CNOS-FAP:

  • onestà nello sviluppo di tutte le attività, per assicurare che le relazioni siano attuate con modalità corrette, leali e collaborative;

  • legalità nel garantire il rispetto di tutta la legislazione vigente, assicurando pertanto la tutela dell’interesse pubblico legato all’attività svolta; nessun nostro interesse potrebbe giustificare attività non conformi alla stessa;

  • trasparenza nelle operazioni e relazioni, sia nella accuratezza che completezza delle informazioni verso tutte le parti interessate;

  • responsabilità verso la collettività in relazione al ruolo svolto, tutelando l’immagine e il valore culturale e sociale della nostra attività;

OBIETTIVI

Senza familiarità non si dimostra l’affetto e senza questa dimostrazione non vi può essere confidenza” G.B. Lemoyne

Avendo come fine ultimo quello di formare persone libere, realizzate secondo le proprie inclinazioni e quindi felici, la Formazione Professionale salesiana è personalizzata così che ciascuno abbia lo spazio per:

  • pensare liberamente e prepararsi a realizzare la propria vita;

  • maturare nella propria interezza;

  • coltivare un’apertura agli altri;

  • seguire un itinerario di sviluppo progressiva;

  • crescere la propria fede religiosa;

  • essere una persona libera.

Con il servizio di orientamento, SAL (Salesiani al Lavoro), sosteniamo un progetto continuativo con i ragazzi, premettendogli di scegliere il progetto per il proprio futuro e, insieme agli educatori, il modo migliore per realizzarlo. Non è solo un valido aiuto presente, ma concretizza un cammino educativo che accompagna il giovane.

MISSION

La Formazione Professionale che offriamo è attuata secondo il sistema educativo di Don Bosco, chiamato Sistema Preventivo: la nostra missione è offrire un’educazione globale, in particolare agli adolescenti e ai giovani, considerati nella loro singolarità e nella loro qualità di persone, di cittadini e di lavoratori, in un ambiente educativo e formativo. Per questo ci impegniamo a educare:

  • con la ragione alla ragionevolezza, in un dialogo approfondito e chiaro, basandosi sulla ricerca di un’adesione convinta; promuoviamo il superamento dell’agire istintivo ed emotivo per il raggiungimento di un modo di vivere fondato su convinzioni e su valori condivisi, voluti e difesi con coscienza e responsabilità;

  • “con” e “alla” religione e al mistero dell’uomo;

  • all’amorevolezza e all’amicizia perché l’adolescente, per maturare, ha bisogno di calore umano, fatto di gioia e di sereno ottimismo, di confidenza fiduciosa e sincera, di affetto donato e ricevuto;

  • al lavoro, poiché in esso il giovane cresce, matura le proprie capacità e si prepara alle responsabilità del domani; il lavoro comporta fatica e sacrificio, tempra la volontà e risulta la prima collaborazione sociale alla base della cittadinanza attiva;

  • alla libertà e all’autocontrollo affinché il raggiungimento dell’equilibrio interno a ciascuna persona garantisca serenità e forza per essere poi capaci di agire responsabilmente nell’autonomia, di stabilire rapporti corretti e amichevoli con altri e di poter superare ogni forma di egoismo, orgoglio, sopraffazione dell’altro e disordine morale.

Puntiamo a un costante miglioramento dei centri e delle loro attività, come la progettazione, la fornitura e la verifica dell’efficacia del servizio. In questo processo, tutti sono coinvolti per garantire la qualità della proposta salesiana e per costruire una solida rete di cooperazione. Per tale motivo:

  • il giovane e la famiglia sono coinvolti nello svolgimento del progetto e ne esprimono il livello di soddisfazione;

  • gli operatori garantiscono la propria qualificazione e la condivisione del progetto formativo;

  • le strutture, la tecnologia, gli strumenti sono costantemente aggiornati;

  • il know-how è progressivamente migliorato.

Offriamo una buona base di cultura generale, per capire la storia e il tempo presente, e una Formazione Professionale specifica nel settore di attività scelto, coltivando l’aggiornamento continuo, con senso del dovere e passione. Integriamo con attività complementari, ma ugualmente importanti, quali le attività di tempo libero e di cortile. Abbiamo come obbiettivo il bene del giovane e per tale motivo cerchiamo di instaurare relazioni ragionevoli e profonde. Cerchiamo di essere coerenti a questa missione e di creare un clima familiare, di relazioni amichevoli con chi viene al nostro Centro di Formazione Professionale e alla nostra casa.